RISPARMIA FINO AL 10% SUL COSTO DEL LAVORO: SCOPRI COME CON IL NOSTRO CONTRATTO DI RETE

Contratto di rete Conimpresa

CONIMPRESA PRESENTA LA NUOVA PROPOSTA: IL CONTRATTO DI RETE COME NUOVO INCENTIVO DI PRODUTTIVITA’ PER LE AZIENDE. LA FIGURA DELL’IMPRENDITORE TORNA AL CENTRO DEL FATTIVO SVILUPPO AZIENDALE

Grazie al contratto di rete il costo aziendale dei dipendenti, già sostenuto dalle imprese, viene abbattuto del 5% portando così ad un miglioramento dell’efficienza economica globale del 6% (5%+1% per i costi indiretti sostenuti con il nostro servizio). Andranno inoltre considerati anche i costi di riferimento come la voce IRAP che attualmente le imprese non sono in grado di dedurre, portando in questo modo l’efficienza ad una percentuale di circa il 10% di risparmio.

Presidente di Conimpresa“La nostra proposta per le imprese – dichiara il presidente di Conimpresa nazionale Emanuele Fiaschi- ha l’ obiettivo di incrementare l’efficienza economica e di restituire alla figura dell’imprenditore il proprio tempo, non dovendosi più occupare direttamente della gestione del personale. Questo – continua il Presidente – garantirà un notevole vantaggio, non solo dal punto di vista economico, ma anche sotto l’aspetto manageriale, sollevando il titolare dell’impresa dal grosso carico di incombenze legate al proprio ruolo.
L’imprenditore, infatti, -conclude il Presidente- avrà finalmente la possibilità di tornare ad occuparsi fattivamente dello sviluppo imprenditoriale, ovvero il core business della propria azienda, senza occuparsi in prima persona del personale dipendente, ma garantendogli al tempo stesso il medesimo trattamento economico”.

In considerazione del tipo di struttura contrattuale ipotizzata: “contratto di rete e codatorialità” disciplinato dall’art.30 D.Lgs. 276/03 e succ. modificazioni ed integrazioni, i dipendenti verranno assunti da una società di capitali, partner di CONIMPRESA, la quale ha siglato un accordo nazionale con uno dei 3 più importanti gruppi nel settore dell’esternalizzazione,con passaggio diretto,senza soluzione di continuità, (ovvero senza interruzione del rapporto di lavoro) i quali verranno distaccati nelle imprese che aderiranno al contratto di rete, garantito da CONIMPRESA, al fine di permettere, in caso di necessità, la mobilità delle risorse tra una sede e l’altra in funzione delle esigenze della società, che sarà in ogni caso da pre-concordare.
Inoltre, nel contratto di rete la fatturazione avverrà secondo il principio di codatorialità per quanto concerne l’I.V.A..

In tale contratto, per ciò che riguarda le reciproche incombenze obbligatorie (diversamente dal contratto di appalto di servizi) si deve considerare che:
– per i distacchi e rete d’imprese con distacco, sul distaccante (consorzio) grava esclusivamente l’obbligo di formare i lavoratori in relazione alla FORMAZIONE GENERALE ex Art.37 del D.Lgs. 81/08 s.m.i  –  Accordo Stato Regione del 21 Dicembre 2011 – Erogabile totalmente in e-learning a prescindere dal settore ATECO;
– per i restanti obblighi: rimarranno in carico al distaccatario (aziende). Pertanto al distaccatario competeranno le attività relative alla sicurezza DVR-DUVRI-DPI.
In questo caso la parte legata all’aspetto disciplinare rimane completamente di competenza all’azienda, i cui referenti potranno quindi interfacciarsi direttamente con i dipendenti della società, facente parte della rete, la quale disporrà dell’intero asset di risorse umane impiegabili all’interno della rete con il distacco.

Vicepresidente Conimpresa“In un periodo di crisi come quello attuale, nel quale le aziende sono soffocate dagli eccessivi costi di produzione in un mercato sempre più concorrenziale, Conimpresa – dichiara il vicepresidente Margherita Ruglioni – si pone l’obiettivo di garantire un effettivo aiuto alle imprese.
Con il nostro supporto, infatti, sarà possibile per le aziende ridurre i costi di gestione e di produzione, con notevoli vantaggi economici.
L’imprenditore – continua il vicepresidente –  grazie al nostro contratto di rete, avrà la possibilità di sviluppare la propria realtà, migliorarne la struttura e tornare finalmente ad investire, aspetto quest’ultimo divenuto molto difficoltoso al giorno d’oggi.
Delegando la gestione del personale – Conclude il vicepresidente- diminuirà la disoccupazione, aumenterà la produzione, ed in tal modo l’azienda potrà contribuire all’incremento del PIL nazionale”.

Per info: contattateci al numero 0571/450632 dal Lun. al Ven. (ore 9:00-13:00) o tramite e-mail info@conimpresa.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *