Reti d’impresa

In Italia il sistema è costituito in prevalenza da aziende di piccola e media dimensione (PMI); proprio per loro l’ordinamento ha previsto un nuovo strumento: la Rete d’Impresa.
In un momento di crisi dell’economia l’aggregazione è oggi indispensabile ma tuttora molti imprenditori pensano sia una soluzione solo per imprese di medio-grandi dimensioni; in realtà sono i piccoli ad averne più bisogno.

Cos’è:
La rete di imprese è una forma di coordinamento di particolare interesse delle piccole e medie aziende che, senza rinunciare al valore dell’autonomia, vogliono accrescere la forza sui mercati.

Il contratto di rete è quello con il quale più imprenditori perseguono il fine di aumentare innovazionee competitività impegnandosi, con modalità predefinite in un comune programma di rete, a cooperare scambiandosi informazioni e/o prestazioni di natura industriale, commerciale o tecnologica od anche ad esercitare, in comune, una o più attività nelle quali sono specializzati.

Vantaggi:

  • Possibilità di acquisire nuove competenze e specializzazioni
  • Incremento del sapere e dell’efficienza.
  • Creazione di economie di scala verso fornitoried istituti di credito
  • Rafforzamento sui mercati interni
  • Penetrazione commerciale all’estero (anche tramite fiere e missioni)
  • Creazione di nuovi brand e marchi di valore del Made In Italy